Affitto appartamento Barcellona Alloggio Barcellona Appartamento Barcellona

UN'ALTRO MODO DI SCOPRIRE BARCELLONA
Affitto appartamento Barcellona
Ricercare un appartamento Ricerca avanzata Affitto appartamento Barcellona Info per proprietari Chi siamo ?
EspañolEnglishFrançaisItaliano
Quartieri di Barcellona
Raval
Barri Gòtic
Born
Barceloneta
Eixample
Vila Olímpica - St. Martí
Poble Sec – Montjuïc
Sants - Les Corts
Gràcia - St. Gervasi
Horta - St. Andreu

Raval
Il sobrio e schietto Raval è una delle zone meno esplorate nei classici giri turistici. In constante trasformazione a livello urbano e culturale, il quartiere del Raval sorprende sempre tutti per il suo mix efervescente e colorato di angoli tipici e culturali che offrono al turista un ambiente urbano rilassato e tollerante. Il Raval è situato alla sinistra della via piú famosa di Barcellona che attraversa il centro storico della cittá e arriva al mare: la Rambla. Animata e piena di vita giorno e notte, d'estate come d'inverno, la Rambla è un punto di incontro per gli abitanti di Barcellona e scenario per statue umane improvvisate, attori di strada e musicisti virtuosi. Nel quartiere del Raval, si possono trovare una quantitá innumerevole di bar alternativi, ristoranti tipici e alcuni dei piú famosi e antichi edifici di Barcellona: il Museo di Arte Contemporanea di ! Barcellona, (il MACBA), la Biblioteca Nazionale di Catalunya e il Palau Güell, nominato dall'Unesco patrimonio Artistico dell'Umanitá nel 1984. Nondimeno, il Raval non è la zona piú sicura di Barcellona e sconsigliamo ai turisti di passeggiare di notte per le sue strette vie.


Barri Gòtic
Il quartiere Gotico è uno delle più antiche ed interessanti zone di Barcellona, secondo il punto di vista dei turisti. Proprio qui troverà la Rambla, la famosa strada lunga 2 km, che scende da Plaza Catalunya fino ad arrivare al Porto di Barcellona, è considerata generalmente l'essenza di Barcellona. Nella lista delle “cose che si devono vedere” c'è il famoso Mercato della Boqueria – un mercato aperto dove si vendono prodotti freschi – la Chiesa Gotico-Barocca di Betlem, il Palacio de Moya, la Academia de las Ciencias e la Casa Bruno Cuadros. Il quartiere Gotico è la manifestazione urbana più antica di Barcellona ed è indubbiamente il suo centro storico. Da secoli ha assunto il ruolo di centro politico ed amministrativo di Barcellona, Anticamente lo chiamavano il quartiere della Cattedrale. Qui troverà le magnifiche strutture Gotiche che segnano l'apogeo di Barcellona, dimostrazione dell' importanza culturale che Barcellona ha avuto durante il Medioevo. Si conservano anche le antiche fortificazioni romane ed edifici come il tempio dedicato ad Augusto ed alcune mura romane che sono rimaste intatte. Migliaia di turisti visitano ogni anno il quartiere Gotico di Barcellona, è sicuramente la zona più di moda per vivere. È facile perdersi nelle strette e labirintiche stradine, pullulanti di bar di “tapas” e ristoranti dove poter sempre fare una pausa e prendere qualcosa. In Carrer de Ferran e Carrer Jaume 1, così come nella maggior parte delle stradine della parte superiore del quartiere Gotico, troverà una grande varietà di negozi. Nella parte bassa del quartiere Gotico, verso la zona del Porto, troverà delle strade molto strette ed un po' lugubri, però con moltissimi bar e ristoranti interessanti, merita quindi fare una visita. Altri luoghi da visitare in questa zona sono la Plaza del Rei, la Plaza Reial e naturalmente l'ndimenticabile e famosa Cattedrale Gotica di Barcellona.


Born
Il Born era l'antico fronte marittimo della cittá. Questo quartiere ha sperimentato una imporatante trasformazione urbana e culturale che lo ha trasformato in uno dei quartieri alla moda della cittá de Barcellona. Le sua antiche strade sono piene di bar, ristoranti e negozi. I confini del Barrio Gotico dove si trova la sorprendente Rambla, il porto e la spiaggia della Barceloneta, e il parco della Ciutadella dove è possible passeggiare e sonnecchiare all'ombra di qualche albero. Questo quartiere contiene forse le piú importanti costruzioni di Barcellona: il palazzo della Musica, gioiello del patrimonio Artistico dell'umanitá dell'Unesco, e la Chiesa di Santa Maria del Mare, una costruzione di sorprendente bellezza e uno degli esempi piú perfetti di Gotico Catalano. Il Born è pieno di vicoli medievali. Uno di essi, la Calle Montcada, ci porta nel cuore della Barcellona medievale e rinascimentale, e contiene alcuni dei palazzi piú importanti tra cui il Museo Picasso.! Un altro elemento architettonico di interesse è il mercato del Born, una straordinaria struttura di ferro costruita nel 1874 e restaurata nel 2002. Durante l'ultimo restauro furono trovati i resti di una parte del Born del inizio del secolo XIX, perfettamente conservati.


Barceloneta
Barceloneta è il quartiere più giovane interno alla città di Barcellona. La sua origine risale a 250 anni fa quando, terre rubate al mare (originariamente utilizzate per costruire il Porto nel XV sec.), vennero trasformate in un quartiere. Nel 1759 in questa zona c'erano solamente 329 case. Nel 1992 in occasione dei Giochi Olimpici di Barcellona, l'architetto francese Prosper Verboom lasciò il suo segno riformando il quartiere della Barceloneta. Grazie alla sua privilegiata zona, sulle rive del Mar Mediterraneo, è diventato un piacevole luogo per vivere. Tutte le strade si incrociano perpendicolarmente, un stile non molto frequente nelle città europee. L'intera area è stata riformata secondo uno stile moderno e funzionale. Le attività giornaliere si svolgono attorno al settore dei servizi, con una grande offerta di ristoranti, bar e luoghi per il divertimento, per questo motivo, la Barceloneta è molto famosa per i suoi ristoranti nei quali si può mangiare un ottimo pesce. Alcuni luoghi interessanti da visitare sono il Museo della Storia di Catalunya, la spiaggia della Barceloneta ed, ovviamente, il Porto Olimpico.


Eixample
Il termine Eixample letteralmente significa “allargato” ed è il nome che dettero allo sviluppo urbano di questa zona di Barcellona. La costruzione iniziò nel XX sec. seguendo un progetto di pianificazione disegnato da Ildefonso Cerdà. Quando venne terminata la costruzione dell' Ospedale Clinico nel lato sinistro dell'Eixample, i dintorni erano formati solamente da campi. Tutte le strade sono incrociate in modo perpendicolare, uno stile non molto comune nelle città europee. Gli edifici, per la maggior parte ristrutturati, sono del XX sec. e sono caratterizzati da meravigliose facciate decorate. L'edificio più importante di questa zona è la Sagrada Familia, una spettacolare costruzione, ancora non terminata, progettata da Gaudi, Questa incredibile chiesa di Barcellona viene visitata ogni anno da migliaia di turisti ed è diventata quasi un simbolo di Barcellona. Altri luoghi d' interesse, meritevoli di visita, sono La Pedrera e la Casa Batllò, due altre opere di Gaudì che si trovano lungo Passeig de Gracia. Altri edifici di interesse sono l'Hospital de Sant Pau e la Casa de les Punxes. La parte destra del'Eixample è una zona molto tranquilla e sicura di Barcellona, con molti bar, ristoranti e discoteche. La maggior parte si trovano lungo Avenida. Gaudi, dove è possibile cenare in uno dei molti ristoranti che si trovano in questo quartiere di Barcellona oppure assaggiare le famose tapas in locali tipici. Questo quartiere è caratterizzato da un' atmosfera molto varia, che va dalla tradizione catalana ad un ambiente giovane ed artistico. A sud dell' Eixample troverà Plaza Catalunya ed il quartiere Gotico di Barcellona.


Vila Olímpica - St. Martí



Poble Sec – Montjuïc
Questo quartiere di Barcellona con il generico nome Poble Sec, è stato il primo “Ensanche” di Barcellona o “allargato” della città. Il nome gli venne dato nel 1854 quando le mura di Barcellona vennero distrutte per dare inizio alle prime edificazioni, semplice case per gli operai. Questa zona di Barcellona aveva tutte le caratteristiche per poter prosperare però aveva un unico inconveniente: i pendii che la circondano. Il quartiere di Poble Sec circonda la montagna Montjüic, scenario della Esposizione Universale che venne organizzata a Barcellona nel 1929 e dei Giochi Olimpici del 1992. La più famosa strada di questo quartiere è l'Avenida Paral.lel, che al principio del XX sec. era il centro vitale e dei locali notturni di Barcellona – spesso chiamato il “Montmartre” di Barcellona. Durante la prima parte del XX sec., questa era l'area dei teatri, club e locali musicali. Attualmente Poble Sec continua ad essere caratterizzato da un'atmosfera amichevole con le sue tranquille strade e giardini, dov'è possibile trovare bar e dei buoni ristoranti moderni. È possibili trovare lungo l'Avenida Paral.lel molti edifici modernisti. Poble Sec è anche l'area dalla quale è più facile accedere al Montjüic, da dove è possibile godere di una magnifica vista su Barcellona. I Giochi Olimpici del 1992 si realizzarono proprio sul Montjüic Poble Sec è un ottimo punto di partenza per visitare la città di Barcellona, è provvisto infatti di ottimi servizi pubblici che la porteranno direttamento nel centro della città, le sembrerà di avere Barcellona sotto i suoi piedi.


Sants - Les Corts
Il quartiere di Sants originariamente era un piccolo paese rurale con una parrocchia dedicata a S. Bartolomeo, accanto a Barcellona. Verdure, vino e carne erano i prodotti che venivano venduti al mercato di Barcellona. Con la costruzione di una nuova strada, alla fine del XVIII sec., e l'espansione fino a Barcellona, il quartiere di Sants venne annesso alla città nel 1897. Sants è soprattutto un quartiere residenziale sicuro, con i suoi parchi offre un meraviglioso soggiorno ai turisti che si avvicinano alla città. La strada principale, Carrer de Sants, è piena di negozi d' abbigliamento, di frutta e verdura, macellerie, ecc, troverà così tutto l' occorrente per la sua vita quotidiana. Nella zona c'è anche un supermercato e numerosi bar e ristoranti, ideali per prendere qualcosa in compagnia. A Sants potrà vedere la vita di ogni giorno degli abitanti di Barcellona, senza essere circondati da turisti come succede in altre parti della città. È comunicato perfettamente con il centro, in metropolitana o in autobus, in quindici minuti si può raggiungere la centrica Plaza Catalunya, Las Ramblas, Passeig de Gracia (con i meravigliosi edifici di Gaudi) e la zona del Porto. Luoghi d' interesse: Plaza España con la sua Fuente Magica, o l'area del Montjüic nella quale ebbe luogo l' Esposizione Universale di Barcellona nel 1929, ed i Giochi Olimpici del 1992, la fiera e naturalmente Carrer de Sants.


Gràcia - St. Gervasi
Gracia, un quartiere pieno di stradine e piazzette, era un paese che si unì a Barcellona nel 1897. A quell' epoca era molto differente: al contrario di Barcellona, con c'era illuminazione per le strade, non c'erano molte scuole e non c'era neppure l'acqua corrente. Lentamente il quartiere si adattò alla città di Barcellona. Attualmente Gracia è uno dei quartieri più visitati di Barcellona. Entrando a Gracia, non potrà non notare che la rigida architettura dell' Eixample, disegnata da Cardà, lascia il posto ad una zona composta da piccole strade e da un'atmosfera culturale differente. Si troverà davanti ad edifici su due piani, una quantità di piazzette che la inviteranno a sedersi e prendere qualcosa in uno dei numerosi bar. Anche se il quartiere si è integrato completamente alla città di Barcellona, permane comunque un forte spirito indipendente che si manifesta soprattutto durante le feste tradizionali, come la Fiesta Mayor, per la quale, in alcuni giorni di Agosto, Gracia si trasforma nel centro della città. Durante l'anno il quartiere è famoso per la vita notturna, specialmente attorno alla Calle Verdi. Nella zona si trovano molti piccoli negozi, che vendono prodotti artigianali o fatti a mano. Soprattutto gli studenti che vanno a vivere a Barcellona si trovano a loro agio in questo quartiere. Ospita un gran numero di studenti, molti catalano parlanti, ed anche un buon numero di artisti, attori, musicisti, fotografi e disegnatori, contribuendo tutti a creare un ambiente veramente bohèmien. A Gracia si può anche trovare una casa di Gaudi, il famoso architetto nato a Barcellona: la Casa Vincens. Altri luoghi di interesse di questo quartiere sono: Plaça Rius i Taulet, Plaça de la Virreina, Plaça Rovira i Trias, Plaça del Sol, Mercat de la Llibertat e naturalmente il Parc Güell.


Horta - St. Andreu
Nel 1904, Horta entrò a far parte della città di Barcellona. Prima di allora era un villaggio indipendente a nord ovest di Barcellona. Attualmente è il terzo quartiere più grande della città ed è formato da 12 differenti zone .In questo quartiere così vario è possibile trovare strade pedonali dell'antico paese Horta o case rurali del XIX sec, le montagne dalle quali si gode una magnifica vista su Barcellona ed parchi per arrivare fino al moderno Val d'Hebron, costruito all'epoca dei Giochi Olimpici organizzati a Barcellona nel 1992. Horta è anche famosa per i suoi bar di tapas. Il quartiere è meno frequentato dai turisti rispetto alle altre zone di Barcellona, però qui potrà respirare l' atmosfera di un quartiere veramente spagnolo. La zona è caratterizzata da molti parchi, il più famoso è il Labirinto di Horta, situato sopra un' antica proprietà di un marchese. È formato da romantici giardini, curati sentieri ed il suo labirinto vegetale che merita certamente una visita, contrasta con la frenetica vita della città.